Studio Malandrino Alfredo

Trasferte dall'Italia all'estero e verso l'Italia

Breve disamina sulle regole per le trasferte dall'Italia all'estero e verso l'Italia.

TRASFERTE DALL’ITALIA ALL’ESTERO

Periodo 3 giugno 2020 – 15 giugno 2020

In questo periodo occorre distinguere tra trasferte fatte in UE, area Schengen, UK, Irlanda del Nord, Andorra, Principato di Monaco, San Marino o verso altri Paesi.

Trasferte verso UE, area Schengen, UK, Irlanda del Nord, Andorra, Principato di Monaco, San Marino

Dal 3 giugno 2020 tali spostamenti sono sempre consentiti, anche senza le ragioni lavorative. Inoltre viene meno l’obbligo della quarantena di 14 giorni quando si rientra in Italia. Pertanto il trasfertista che rientra in Italia a partire dal 3 giugno 2020 da uno di questi Paesi, indipendentemente dalla durata del soggiorno, non è più soggetto all’obbligo di isolamento fiduciario, facendo unicamente fede la data del rientro.

Trasferte verso altri Paesi

Per l’effettuazione di queste trasferte permane la necessità delle comprovate esigenze lavorative e al rientro persiste l’obbligo della quarantena di 14 giorni, con l’unica eccezione delle trasferte brevi (72 ore e le 48 ulteriori eventualmente autorizzate).

Periodo successivo al 15 giugno 2020

Il DPCM 17 maggio non fornisce indicazioni al riguardo, anche se è atteso un allentamento dei vincoli per i viaggi verso altri Paesi, analogamente a quanto attualmente stabilito per le trasferte verso i Paesi del primo gruppo.

ATTENZIONE: in ogni caso è importante ricordare che devono essere conosciute e osservate anche le regole del Paese di destinazione.

TRASFERTE VERSO L’ITALIA

Quanto agli spostamenti verso il nostro Paese, il DPCM 17 maggio 2020 prevede che, a far data dal 18 maggio, tutti i cittadini provenienti da UE, area Schengen, UK, Irlanda del Nord, Andorra, Principato di Monaco, San Marino, che entrano in Italia per comprovate ragioni di lavoro, sono esclusi dall’obbligo della quarantena di 14 giorni, indipendentemente dal numero di giorni di permanenza in Italia.

Per le persone provenienti da altri Paesi valgono le medesime regole generali previste dal nostro Paese per le trasferte verso tali destinazioni (obbligo di quarantena di 14 giorni all’ingresso in Italia, tranne il caso di uscita dall’Italia entro 72 ore e eventuale proroga di 48 ore).